é morto il compagno Lorenzo Bargellini

E’ con tanto dolore che abbiamo appreso che il compagno Lorenzo Bargellini è morto. E’ successo ieri, 4 giugno. Lorenzo ha lottato tutta la vita per costruire un mondo più giusto. Per questo ha ricevuto innumerevoli denunce e condanne da parte di magistratura e forze dell’ordine, e di contro l’affetto di tutte le persone che hanno umanità e condividono il suo senso della giustizia sociale.

Ha iniziato a lottare quando era giovanissimo e ha continuato a farlo tutta la sua vita. Dal 1980 è stato la persona di riferimento del movimento di lotta per la casa: il diritto alla casa dovrebbe essere inalienabile, ma è negato dagli interessi economici immobiliari e finanziari che purtroppo sono sostenuti attivamente da quelle istituzioni che avrebbero il compito di promuovere la risposta ai bisogni della maggioranza e non l’interesse di pochi privilegiati. Lorenzo ha lottato per il diritto alla casa e per i diritti di tutti quelli a cui i diritti sono negati. Per questo ieri sera presso la sua abitazione, l’ex Asilo Ritter, si sono radunati in tantissimi, per condividere il dolore sordo di una perdita, umana e politica, enorme.

Tutti sanno che quello che ci lascia, oltre alla sofferenza del sapere che non sarà più fra noi, è la consapevolezza che la lotta per la giustizia sociale si sceglie perché, quando si è così umani da percepire l’ingiustizia ovunque si presenti, non ci si può ritirare con la scusa che non ci sarebbe nulla da fare. Si lotta e basta, con tutte le forze e le capacità che si hanno e Lorenzo lo ha fatto fino alla fine.

Cobas Regione Toscana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...