A PROPOSITO DI FUSIONE DI AEROPORTI: COBAS LAVORO PRIVATO DI PISA

Fusione di aeroporti.

Speculazione del governo Renzi/Rossi.

E i lavoratori?

Il dibattito sui giornali in merito alla fusione in una unica società dei due scali aeroportuali toscani (il Galilei di Pisa, gestito dalla Sat, e il Vespucci di Firenze, gestito dall’Adf) assume i connotati di una farsa, il cui copione è stato scritto nelle segrete stanze del Pd.

L’Amministrazione comunale di Pisa ha cambiato le sue posizioni e alla fine si è espressa per la fusione, piegandosi ai voleri del governo Renzi/Rossi e a interessi economici forti, per i quali la fusione è un business anche in termini di sovvenzioni e finanziamenti nazionali ed europei.

Il Governo Renzi e la Giunta regionale toscana operano per favorire gli appetiti speculativi di aziende private che hanno fiutato un business non solo nell’ampliamento della pista di Firenze (“dimenticando” quanto popolosa sia la piana pratese-fiorentina e la presenza dell’università con i suoi laboratori a ridosso dell’area), ma anche nell’accaparramento di finanziamenti, garantendo benefici a pochi grazie ai soldi nostri.

Di certo sappiamo che non si accontenteranno dei soldi promessi, ne vorranno molti altri, per un’opera di cui non c’è alcun bisogno, trovandosi il Galilei a meno di un’ora di distanza da Firenze, con collegamenti autostradali, superstradali e ferroviari.

Sullo sfondo rimangono insoluti i problemi legati all’ampliamento del Vespucci (che sappiamo avere un alto impatto ambientale) e agli appalti, per i quali è andata deserta la gara relativa a quelli delle pulizie e del facchinaggio per i due aeroporti, a causa delle risorse insufficienti a garantire convenienti margini di profitto a cooperative e aziende varie, che già oggi operano con orari flessibili, con gran parte del personale part-time, con turni di lavoro impostati su un numero di rientri non conforme al contratto nazionale di lavoro nell’arco della giornata.

Dopodiché la Corporacion America, padrona dei due aeroporti, ha fatto uscire un nuovo bando.

Il dibattito, i cui fili sono mossi dai poteri economici e politici dominanti in Toscana, lascia fuori le questioni dei rapporti e dei contratti di lavoro.

A farne le spese per ora i lavoratori della Gb, ai quali è stato intimato di trasferirsi a centinaia di km di distanza per salvare il posto.

Un campanello di allarme per il sindacato, perché a farne le spese non siano costretti presto anche i lavoratori degli appalti di facchinaggio/pulizie o quelli alle dirette dipendenze della Sat (per i quali si sta prospettando lo spettro della mobilità tra Pisa e Firenze), visto che ogni fusione è destinata a fare rima con tagli all’occupazione.

Ma, in un quadro che preferisce occuparsi di poltrone dirigenziali, di questo ci si guarda bene dal parlare.


Cobas Lavoro Privato – Pisa
www.cobaspisa.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...