I lavoratori della Prodest e il giardinaggio

Abbiamo ricevuto una mail da Angelo Malcontenti, collega che lavora in piazza dell’Unità  e che è uno di coloro che che hanno contribuito a costituire il Cobas in Regione Toscana ed è sempre stato rappresentante eletto nelle precedenti RSU (in questa non si è presentato).

Angelo ci chiede di rendere pubblica una lettera aperta da lui indirizzata al Presidente Rossi su temi che ci paiono di estremo interesse e sicuramente condivisibili.

Marco Bini, per i delegati COBAS nella RSU della Regione Toscana

Ecco il testo della lettera aperta di Angelo

I lavoratori della Prodest e il giardinaggio

Gentile presidente,

a proposito delle ultime penose vicende sindacali che hanno visto i dipendenti (forse ex) della Prodest scioperare contro l’Amministrazione regionale per difendere il posto di lavoro e i propri livelli di retribuzione, vorrei ricordare che la “spending review” non si può  moralmente fare sulla pelle dei lavoratori dipendenti meno retribuiti. E’ pessima politica “di sinistra”.

Vorrei farLe notare che nella sede presso la quale presto servizio, piazza dell’Unità  n. 1, alla faccia della suddetta manovra di risparmio si è dato luogo al rifacimento del giardino, con abbondante spesa (mi si dice aggirantesi sui EUR 180.000,00) che avrebbe potuto comodamente essere rimandata a momenti migliori ed evitando la quale, i lavoratori della Prodest avrebbero potuto tranquillamente mantenere i propri livelli di stipendio.

Fra l’altro il giardino in questione, tuttora sotto intervento, è stato annaffiato, per tutta la durata del mese di agosto, mattina e sera, in barba alle ordinanze restrittive del Comune di Firenze, causate dalla incombente siccità.

Ma si sa, Lei con il Comune e i suoi inquilini se la dice male. E’ cosa nota.

Vorrei farLe notare comunque, se proprio vogliamo parlare di lavoratori, che ci sarebbero altri stipendi e altre spese, in Regione, da tagliare.

Mi riferisco a quei dirigenti il cui apporto lavorativo non è legato ad alcun gruppo di lavoro, e che anzi, camuffandolo con l’aggiunta di un ridicolo apparato di segreteria, mantengono una cosiddetta “posizione individuale”.

A volte addirittura “pesantemente” retribuita.

C’è da domandarsi se Lei lo sa, tutto ciò. Se sì, ecco dove sarebbe bene rimboccarsi le maniche.

Con stima e parecchia aspettativa

Angelo Malcontenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...